Teatro ragazzi

Il teatro per me è un gioco creativo che diventa fantastico quando gli attori sono bambini e ragazzi. Ho iniziato a scrivere e a dirigere delle scenette teatrali per bambini a quindici anni. Ero una bambina anche io in realtà. Si trattava di semplici scenette sul Natale, ma l’emozione che allora vidi nei bambini si agganciò subito alla mia, per restare sempre tra i miei ricordi più cari. Ogni volta che un mio gruppo, di adulti o di bambini, sta per andare in scena, rivivo quella piccola magia. Siamo tutti lì, pronti con i costumi addosso, o con il copione in mano e  le musiche sott’occhio. La luce è bassa, quella giusta per catapultarci tutti in un altro spazio e in un altro tempo. In quel momento sembra di salire su una navicella che ci porta lontano, in un luogo dove le nostre vite, le case, i paesi e le città diventano piccolissimi. Torneremo, lo sappiamo già, ma quel viaggio ci farà bene, e ci legherà, per un po’ o per molto.

Molti testi teatrali per bambini e ragazzi riguardano sceneggiature su svariati temi: Il Natale, le tradizioni e le leggende locali, la pace, l’amicizia, l’accoglienza, la diversità, le favole classiche ecc. Spesso li ho scritti per gli insegnanti dei miei figli quando erano bambini. Servivano per le recite di Natale o di fine anno e sono sempre stata ben felice di collaborare con loro. Credo tuttavia di aver smarrito molte di quelle sceneggiature scritte a mano e “salvate” non so dove, non certo su un pc! Si tratta di molti anni fa, naturalmente.

Poi, per lavoro, mi sono interessata all’arteterapia scolastica ed ho iniziato a scrivere testi teatrali per momenti finali di specifici progetti, di prevenzione o di educazione, da me presentati alle scuole. Le tematiche, su cui ancora oggi mi capita di lavorare, possono riguardare le emozioni, le life skills, la prosocialità, la prevenzione del bullismo e delle dipendenze patologiche presso i giovani, la promozione di sani stili di vita, l’accoglienza e l’inclusione ecc. Ho scritto testi teatrali e condotto laboratori di teatro creativo anche per centri di educazione ambientale su tematiche legate al benessere psico-fisico, relazionale e ambientale dei ragazzi.

Ricordo qui alcuni spettacoli da me diretti, con i miei testi teatrali, e rivolti o realizzati da ragazzi/bambini, compresi i miei testi utilizzati dagli insegnanti per i loro laboratori teatrali:

  • Caro Babbo Natale, favola per bambini rappresentata dal Gruppo Peranna (1988).
  • Piccolo Attore, progetto teatrale in collaborazione con le scuole primarie (1999-2000).
  • Fior di Sibilla, spettacolo di burattini con centro di educazione giovanile (2002).
  • Il Sentiero dei Torrioni, rappresentazione teatrale e cortometraggio. Progetto di educazione ambientale con scuola secondaria di primo grado e CEA, Centro di Educazione Ambientale, (2004).
  • Nel regno dei cinque sensi, testo e laboratorio teatrale per le scuole dell’Infanzia (2005).
  • Emozioni in gioco, testo e laboratorio per le scuole dell’Infanzia (2006).
  • Alla scoperta del lago d’argento, rappresentazione teatrale e cortometraggio. Progetto di educazione ambientale con scuola secondaria di primo grado e C.E.A (2008).
  • Serie di Cortometraggi sulla prevenzione dell’alcolismo e di altre dipendenze patologiche giovanili, con ragazzi delle scuole secondarie di primo grado (anni 2008-2009-2010-2011):
    • Ricordo di te, Lezione di Giardinaggio, C’è posta per te ecc.
  • Cappuccetto Rosso…tutta un’altra storia, spettacolo per bambini del Gruppo Teatrale Peranna (2011).
  • W il bosco, rappresentazione itinerante dei personaggi del bosco (2011).
  • Il tesoro di Sibilla, spettacolo dei bambini del C.E.A. (2012).
  • Montemonaco nel cuore”, rappresentazione dei ragazzi sul tema del post-sisma per la valorizzazione dei borghi e la resilienza, in collaborazione con C.E.A (2019).
  • Angeli senza ali, spettacolo sulla disabilità per ragazzi (2022).
  • Treppiedi, testo per drammatizzazione nelle scuole dell’Infanzia e Primarie (2022).
  • Viaggio sul Pianeta Terra… e la luna di Kiev (2022).
  • Il trenino Mare Monti (2022).

Nel 2021 ho ricevuto il Premio Adriatico “Un mare che unisce”, Terza Edizione, per l’attività di Narrativa e Teatro per Ragazzi nelle Marche, Termoli CB (2021).

Foto di ©Michele Massa